Il Bastiano deposto, ma non vinto

Vita straordinaria di un parlamentare esuberante Ultimo atto, ma solo nel senso che è il più recente, dell’ossimoro vivente, il Bastian di tutti i tempi che vivacizza e allo stesso tempo ammorba i talk-show italiani a partire dagli anni ’90. Durante quella che il Nostro avrà senz’altro considerato come una marchetta parlamentare -ovvero crescendo di…

Neonati tecnologici sull’orlo del precipizio

L’inesistente altruismo della maternità surrogata L’infermiera Marina si esprime con la proprietà di termini di una hostess di volo che illustra le uscite di sicurezza nell’intento di convincere i passeggeri che anche nel caso in cui l’aereo precipitasse in pieno Oceano ci sarà comunque la possibilità di salvarsi. Il filmato emula i gloriosi video di…

I sofisti di via Condotti

Silvia Romano e il peccato original-estetico nel Paese del Bel Vestire Nel Bel Paese, nonostante il passare dei secoli, rimangono in vigore due imperdonabili peccati: il mangiar male e il vestire sciatti. Sul mangiar male, con la progressiva estinzione del plotone materno perennemente in cucina a preparare i tortellini e l’avanzata del fast-food, l’orgoglio italico…

Johnny the English e il suo gregge

Politici e fantasia nella scienza E chi non lo vorrebbe un leader monello e scompaginato, ma risoluto e implacabile al momento giusto? Acuto sparviero e amato condottiero, quale novello Mosé, Johnny the English separò i flutti e salvò la Grandissima Britannia dalla contaminazione acuta del not-British-DNA e assurse a gloria eterna tra le anime liberiste e…

Il buon Amedeo e il sisma del fondoschiena

Mill’anni fa, migrante in Argentina quindi in Spagna, ero solita tornare in Italia per le feste comandate e la più comandata di tutte era il Natale. Una presenza preponderante in casa era il televisore urlante. Esuberanza sonora a parte, questa ingombrante entità incideva direttamente nel mio subconscio facendomi notare a chiare lettere quanto si cambia…